martedì, 6 Dicembre, 2022

Ultimi articoli

“SPUMA” è il nuovo album dei BASILISCUS P

La band messinese combina qui diversi ingredienti:
uno studio ricavato da un ex Forte di fine Ottocento, chitarre spumose, fuzz e distorsioni, la spuma del mare come metafora del moto libero nell’universo, ma anche in riferimento alla bibita, la spuma, graffiante e dolce allo stesso tempo, come questo album.

 

SCOPRI IL DISCO SU SPOTIFY: 
https://open.spotify.com/album/4gFU2SSFzQeQkJsEfYC1Jc?si=h0D7ewRqRrSYvbJZgg_SCw

 

Esce venerdì 18 novembre 2022 per Tuma Records e in distribuzione The Orchard, “Spuma” il nuovo album firmato dai siciliani Basiliscus P, già anticipato dai singoli “Magenta” e “Urban Safari“.

Questo disco prende vita da lunghe sessioni di improvvisazione in sala che poi sono state sviscerate e riarrangiate sotto la guida di Marco Fasolo, leader dei Jennifer Gentle e produttore tra gli altri di I Hate My Village e Bud Spencer Blues Explosion. “Spuma” è stato concepito durante il lockdown e rifinito in uno studio ricavato all’interno di un ex Forte militare di fine ‘800, e successivamente registrato al The Cave, prestigioso studio di Catania in cui tra gli altri hanno registrato anche gli Afterhours. Più che dalla spuma, o schiuma del mare, il nome deriva dalla bibita, vera e propria passione dei tre, che è molto graffiante come gusto ma allo stesso tempo dolce, ed è un po’ quel che può ricordare il suono dei Basiliscus P.
Il suono generale della chitarra per me è molto “spumoso”, con uso di fuzz, distorsioni ed effettistica varia. Abbiamo utilizzato un set particolare per la batteria, con percussioni ricavate anche dal riciclo di materiali trovati in discarica e per la quale io stavo anche perdendo un occhio (per tagliare il cestello della lavatrice mi è arrivata una scheggia).  A livello di sonorità abbiamo cambiato registro rispetto al nostro primo lavoro, “Placenta”. In “Spuma” abbiamo introdotto nuovi suoni, dalle percussioni a tastierini, dai controller midi al sax suonato da Bruno, che da’ il giusto arricchimento salinico ai brani e soprattutto alla title-track del disco.

Gli stessi principi sono stati rispettati anche per la modalità di riprese: anche questa volta la presa diretta (salvo alcune sovraincisioni) è stata per noi la giusta modalità per esprimere il senso di libertà che rappresenta il disco e dare all’interpretazione la colorazione spontanea del momento.”

 

BIOGRAFIA

Basiliscus P nascono a Messina nell’inverno del 2011, inizialmente come progetto parallelo di Marco (basso, voce), Federica (chitarra) e Luca (batteria), già componenti dei Light Sound Diamond. L’obiettivo del gruppo è riuscire a coadiuvare le proprie passioni musicali creando brani che abbiano una loro riconoscibilità e personalità, spaziando tra progressive, psichedelia, la ruvidezza degli anni ’90 e qualche ammiccamento al jazz.

Il gruppo per anni si chiude in sala per scrivere brani da zero ed elaborare idee rimaste nel cassetto per tanto tempo. Il risultato di questo lungo lavoro vedrà la luce nel 2017 in “Placenta”, un album di 9 brani registrati nel Dalek Studios di Messina e ultimati nei Ludnica Studio, dove viene effettuato il master rigorosamente su nastro.

Segue un’intensa attività live, specialmente in Sicilia. Nel 2018 vincono Arezzo Wave Band Sicilia. Aumentano le occasioni di suonare dal vivo, aprendo alcuni concerti degli Uzeda, il tour si chiuderà con un concerto al Mish Mash Festival nel 2019.

A fine anno, dopo l’incontro con Marco Fasolo a un concerto dei Jennifer Gentle, la band si chiude nuovamente in sala per lavorare su nuovi brani, con un lavoro di ricerca e arrangiamento condiviso con lo stesso Fasolo che viene assoldato come produttore artistico. Le canzoni verranno registrati al The Cave di Catania. Per l’occasione,i tre si avvalgono anche della partecipazione di Bruno Bonaiuto, polistrumentista che li accompagnerà anche dal vivo.

https://www.instagram.com/basiliscusp/
https://www.facebook.com/basiliscusp

 

 

CREDITI

Foto di Francesco Algeri

Prodotto e registrato da Marco Fasolo presso il The Cave Studio, Catania.
Assistente di studio: Matteo D’Alessandro.
Missato da Marco Fasolo presso il Big Tree Studio, Brescia.
Masterizzato da Riccardo Zamboni.
Musiche di Basiliscus P
Arrangiamenti di Basiliscus P e Marco Fasolo
Testi di Marco Mangraviti
Basiliscus P: Marco Mangraviti, Federica Fornaro, Luca Risitano
Bruno Bonaiuto: sax su ‘Silenzio’, ‘Spuma’, ‘Acidi’

 

 

Latest Posts

Da non perdere