sabato, 13 Aprile, 2024

Ultimi articoli

MUSICULTURA: Macerata accoglie i vincitori del Festival 2023

Domani 22 giugno appuntamento dall’alba al tramonto sotto la Torre dell’Orologio con le canzoni di Dalla e Battisti, omaggio a Califano e la performance del Collettivo Rosario

Macerata ha accolto gli otto Vincitori della XXXIV edizione di Musicultura con una  conferenza stampa nella Gran Sala Piero Cesanelli dello Sferisterio, intitolata alla memoria dell’amato direttore artistico di Musicultura.

“Dopo le grandi serate della Controra  con Ron e Gianmarco Carroccia, è un onore per la città di Macerata accogliere i vincitori di Musicultura. – Ha dichiarato in apertura il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli – Invito la cittadinanza a partecipare a tutti gli eventi in programma e in particolar modo alle due serate finali di venerdì 23 e sabato 24 allo Sferisterio per votare il Vincitore Assoluto. Un caloroso ringraziamento a Musicultura che anima la città di Macerata con eventi coinvolgenti e ricchi di spessore culturale.”

Il Direttore artistico di Musicultura Ezio Nannipieri ha messo in luce  la qualità delle proposte musicali in campo, sia in termini di contenuti che di personalità, particolarmente alta e piacevolmente varia.

“Vi Auguro di godervi queste giornate maceratesi e di arrivare alle finali centrati perché quello dello Sferisterio è un palco che fa tremare le gambe. – Ha detto Ezio Nannipieri rivolgendosi ai Vincitori –  E soprattutto vi auguro di rimanere sempre ancorati a quello che vi ha spinto a dedicare la vostra vita alla musica.”

Gli otto vincitori di Musicultura si sfideranno nelle serate finali del Festival sul grande palcoscenico dello Sferisterio in entrambe le due serate di spettacolo il 23 e il 24 giugno  per conquistare  i voti dei 2.400 spettatori presenti validi per l’ambito titolo di Vincitore Assoluto di Musicultura  e il Premio Banca Macerata di 20 mila euro.

Complimenti ai vincitori, auguri vivissimi per le finali del Festival  – ha affermato  Loris Tartuferi, Presidente onorario di Banca Macerata –  La presenza  a Musicultura  arricchisce chiunque vi partecipi, dagli artisti ai sostenitori che sono tanti insieme a noi sia locali che nazionali. Il Festival crea opportunità in un clima collaborativo ed entusiasmante e merita tutto il sostegno di  Banca Macerata. Per noi è un onore essere  in questo contesto culturale, mi auguro che il rapporto con Musicultura  possa continuare ancora per lunghi anni.”

Una grande festa per la citta di Macerata e per tutto il territorio grazie ai numerosi eventi  della settimana de La controra.

“Vedere Piazza della Libertà piena di gente in queste prime serate de La Controra mi ha riempito il cuore e gli occhi di orgoglio. – Ha detto l’assessore ai Grandi Eventi di Macerata Riccardo Sacchi – Sosteniamo Musicultura con convinzione perché mette insieme tutti gli ambiti della cultura coinvolgendo Università, Regione e molti altri Enti. In questi anni il Festival è stato capace di unire cuore, professionalità e passione. Viva Musicultura, viva Macerata.”

Main Media Partner di Musicultura è la Rai, con Rai 2, TgR, Rainews24, Rai Canone, Rai Italia, RaiPlay Sound e Rai Radio 1 la radio ufficiale del Festival.

“Musicultura offre la possibilità di portare le canzoni a chi ha voglia di ascoltarle e questo è un grande dono che la manifestazione fa al pubblico   –  Ha affermato John Vignola di Rai Radio1 – Noi di Rai Radio 1 diamo per vocazione alla musica e alla cultura uno spazio importante ed  io sono molto orgoglioso di rappresentare il servizio pubblico della Rai qui a  Musicultura.”

Il Festival ha al suo fianco importanti partner culturali come le Università di Macerata, Camerino e l’Accademia delle Belle Arti di Macerata.

Durante l’iter  del Festival  l’Università si apre alle tematiche della musica e della cultura popolare. –  Ha detto il Prof. Massimiliano Stramaglia –   Sono onoratissimo di far parte della giuria di Musicultura e di essere il delegato UNIMC per questo fantastico Festival.”

“Da dieci anni sono il referente UNICAM e membro della giuria di Musicultura, un festival che ha raggiunto un’esposizione mediatica nazionale sempre più capillare grazie a cuore entusiasmo e professionalità. – Ha affermato Roberto Giambò – Musicultura è un riferimento assoluto nel panorama musicale italiano e  ogni anno è un’avventura sempre più bella ed emozionante. Grazie Musicultura di esistere e lunga vita!”

“L’accademia delle Belle Arti di Macerata è orgogliosa di collaborare con Musicultura all’immagine del Festival,  con i  laboratori di light design, scenografia, grafica  e illustrazione –  ha detto la Prof. Francesca Cecarini – Gli studenti sono felici di confrontarsi con un ambiente stimolante e creativo  dove i protagonisti sono i giovani, e  il Festival è per loro una grandissima opportunità di crescita.”

 

A seguire le dichiarazioni degli otto vincitori della XXXIV edizione di Musicultura.

AMarti: “Vorrei che al pubblico arrivasse il cuore con cui ho scritto la mia  canzone “Pietra”, oltre alla mia presenza e alla mia voce”.

Ilaria Argiolas: “Non basta il mio cuore per contenere tutte le emozioni che sto provando. Questa esperienza mi fa venire voglia di dire a tutti i ragazzi “si può seguire un sogno anche contro tutto e tutti”. Daje! Non vedo l’ora di cantare.”

cecilia: “ Forse per la prima volta nella mia vita mi sento nel posto giusto. Si è creata una bella sinergia tra tutti noi artisti. Non c’è voglia di primeggiare ma c’è voglia di condividere la propria musica. Grazie a Musicultura  per la possibilità che mi ha dato.”

Lamante“Lo Sferisterio fin dal suo esordio storico nella musica è un posto dove si coltiva l’amore e la passione, questi sono i motori trainanti del Festival Musicultura.”

Simone Matteuzzi“Sono curioso di sentire come le nostre canzoni si ascolteranno nelle serate finali di Musicultura nella suggestiva Arena Sferisterio.”

Santamarea: “Musicultura è stata ed è per noi un modo per crescere. Ogni tappa ci ha regalato  un momento di formazione. La competizione è solo con noi stessi. Con gli altri c’è un confronto artistico. È bellissimo respirare quest’aria al Festival.”

Cristiana Verardo: “Sono molto emozionata perché sono nel posto in cui ho sempre voluto essere. Non vedo l’ora di salire sul palco dello Sferisterio insieme ai miei colleghi musicisti. Grazie Musicultura.”

Zic“Essere tra i vincitori del Festival è stata una bellissima sorpresa, in vita mia non avevo  mai vinto nulla ma ho la testa dura e nonostante tutto, non mi sono mai arreso. Non vedo l’ora di cantare.”

Domani 22 giugno sarà la giornata dedicata a Lucio Dalla e a Lucio Battisti  con l’evento de La Controra “Dalla e Battisti dall’alba al tramonto”. Nell’anno in cui i due Luci avrebbero compiuto 80 anni, Musicultura li vuole ricordare in un modo semplice, diretto, popolare; sotto la torre civica dell’orologio, la città si ritroverà per intonare in coro una canzone dell’uno e dell’altro a ogni scoccare dell’ora, dalle 9 di mattina fino alle ore 20, senza soluzione di continuità dall’alba al tramonto.

Sempre domani Il ricco programma de La Controra offrirà al pubblico alle ore 18 nel Cortile Palazzo Comunale un omaggio a Franco Califano – vita successi, canzoni ed eccessi del “Prévert di Trastevere” con Giangilberto Monti e Vito Vita e gli interventi di John Vignola di Rai Radio 1 e il Prof. Massimiliano Stramaglia dell’Università di Macerata. Tra testimonianze di amici e collaboratori e spunti autobiografici sparsi nelle sue canzoni-manifesto, l’interprete, compositore e saggista Giangilberto Monti e il giornalista Vito Vita tratteggiano la carriera e lo stile di vita anticonformista del “Prévert di Trastevere”.

Alle 18.45  nel Cortile di Palazzo Buonaccorsi andrà in scena il Collettivo Rosario con

Fio Azul diretto da Charles Raszl.

Dodici  performer, uniti dalla volontà di immergersi nel mondo della tradizione e della cultura popolare si esibiranno in  una toccante esperienza in bilico tra body music, danza, canto, intrecci di storie e di relazioni umane.

Gli aggiornamenti sul cast di Musicultura 2022 e il programma completo della Controra sono reperibili su www.musicultura.it

I biglietti per le serate finali del 23 e 24 giugno sono disponibili alla biglietteria dei Teatri di Macerata (Piazza Mazzini), in tutte le biglietterie Vivaticket  e online su sul circuito Vivaticket.

 

Latest Posts

Da non perdere