Home / Salute&Benessere / Mangi patate o biscotti bruciacchiati? Ecco cosa rischi

Mangi patate o biscotti bruciacchiati? Ecco cosa rischi

Durante la cottura di questi alimenti, a temperature superiori ai 120 gradi, si forma una sostanza tossica per l'uomo, chiamata acrilammide

Avete presente quella crosticina marrone che spesso si forma su patate, lasagne o biscotti fatti in casa? Sebbene piaccia a molti, il “bruciacchiato” nasconde tuttavia una sostanza tossica, l’acrilammide.

Di cosa si tratta

L’acrilammide è una neurotossina cancerogena, che si produce durante la cottura di cereali, patate, pizze, biscotti, pane, cornflakes e crackers a temperature superiori ai 120 gradi. In presenza di questa sostanza, il colore dei prodotti cambia e da dorato diventa marroncino.

Ma quali sono i rischi per la salute?

Se si mangia un alimento contenente acrilammide, quali rischi si corrono? E quali sono le quantità pericolose per la salute dell’uomo? Le risposte nel nostro video.

Fonte: ok-salute.it

Check Also

Gli italiani spendono in media 1.408 euro per mangiare

Secondo il rapporto Fipe la spesa complessiva, sommando pasti fuori casa e cucinati fra le …