Home / Sport / Leo a Gedda… per ultimo: prima c’è Piatek, poi il summit con la Juve per Higuain

Leo a Gedda… per ultimo: prima c’è Piatek, poi il summit con la Juve per Higuain

Il responsabile di mercato del Milan tratta con Preziosi l'attaccante polacco prima di raggiungere la squadra in Arabia

Leonardo sarà l'ultimo ad arrivare a Gedda, qualche ora dopo il presidente Scaroni, Maldini e Gazidis. Il responsabile del mercato del Milan dovrebbe infatti raggiungere la squadra solo nel tardo pomeriggio, giusto in tempo per programmare l'incontro con la Juve per discutere del futuro di Higuain, già in serata o al più tardi domani. Prima, però, resta da definire la trattativa con il Genoa per quello che ora è diventato l'obiettivo numero uno per sostituire (eventualmente) il Pipita, vale a dire Piatek. Detto della preferenza accordata dal polacco ai rossoneri (ma anche dell'interesse del Real per la stessa punta rossoblù), va registrato il contatto avuto ieri tra Leonardo e il presidente genoano Preziosi: una telefonata ma anche, secondo quanto riportato dal sito SpazioMilan, un incontro a quattr'occhi. 

La situazione, sia chiaro, è complessa. Complessa perché legata innazittutto all'evoluzione del rebus-Higuain (il summit con la Juve a Gedda servirà proprio per fare il punto, in attesa che qualcosa di concreto si muova anche sulla sponda-Chelsea), ma complessa anche perché in ogni caso il Milan deve far fronte alle imposizioni del Fair Play Uefa. Prima di muoversi con decisione, Leonardo deve attendere il via libera da Elliott e Gazidis che intendono avere certezze sull’effettiva uscita di scena di Higuain: in questa situazione il responsabile di mercato rossonero deve anche fronteggiare i dubbi del Genoa, e convincere il presidente Preziosi che non ha ancora deciso se lasciar partire o no Piatek a gennaio, non potendosi oltretutto impegnare con un acquisto a titolo definitivo. 

La sola strada realmente percoribbile, ammesso e non concesso che tutti i tasselli del puzzle andassero al loro posto, sarebbe quella del prestito oneroso con diritto di riscatto, con pagamenti spalmati su almeno 3 anni, per un ammontare finale non inferiore ai 50 milioni di euro. Formula non gradita dal numero uno rossoblù.

Fonte: sportmediaset.mediaset.it

Check Also

Juventus, Sarri sempre più vicino: entro lunedì il via libera del Chelsea

I bianconeri attendono che Abramovich sblocchi tutto, dovrebbe essere questione di giorni: lunedì la firma? …