lunedì, 5 Dicembre, 2022

Ultimi articoli

Grande concerto finale del Mugellini Festival con la Form e con l’oboe solista Francesco Di Rosa domenica 20 novembre

In programma Mozart, Ferlendise  Shubert, in esposizione le opere di Sandro Piermarini

Grande concerto finale della VII edizione del Mugellini Festival domenica 20 novembre alle ore 17,30, all’Auditorium Ferdinando Scarfiotti di Potenza Picena con la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta da Alessandro Cervo primo violino concertatore e con  la partecipazione straordinaria di Francesco Di Rosa, oboe solista, tra i migliori musicisti nel panorama internazionale.

Mozart, Ferlendise  Shubert nell’Europa illuminista del Settecento saranno gli autori protagonisti dell’intenso programma musicale che vedrà in prima fila l’oboe del grande musicista  marchigiano, oboe solista del Santa Cecilia, Francesco Di Rosa accompagnato dalla FORM diretta daviolino di Alessandro Cervo.

alessandro cervo

Verranno eseguiti: l’Ouverture da Le Nozze di Figaro K 492 di Wolfgang A. Mozart, il Concerto per oboe e orchestra n. 1, Op. 13 in Fa maggiore di Giuseppe Ferlendis,  virtuoso di oboe e amico di Mozart, Der Hölle Rache (La vendetta dell’inferno) la celebre aria da Il Flauto magico K 620 di Mozartin cui la Regina della Notte ci offre una tra le più notevoli arie di bravura di tutto il Settecento, trascritto per oboe e archi da Francesco Di Rosa.

Il concerto si chiuderà con l’esecuzione della Sinfonia n. 5  D 485 in Si bemolle maggiore di Franz Shubert.

Francesco Di Rosa

Considerato dal pubblico e dalla critica come uno dei migliori oboisti nel panorama internazionale, Francesco Di Rosa, classe 1967, originario di Montegranaro, ricopre attualmente il ruolo di Primo Oboe nell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Ha studiato con L. Franca e M. Bourgue, dal 1994 al 2008 è stato Primo Oboe dell’Orchestra del Teatro alla Scala sotto la direzione di R. Muti e D. Barenboim.

Vincitore del Secondo Premio al Concorso per oboe di Zurigo ‘Jugendmusik Wettbewerb’ (1988), ha suonato nelle sale da concerto più prestigiose al mondo ed è stato diretto dai più celebri direttori d’orchestra, quali i maestri Abbado, Giulini, Chailly, Gatti, Boulez, Sawallisch, Prêtre, Maazel, Muti, Metha, Gergieve, Chung.

Unico oboista italiano a suonare come Primo Oboe per i Berliner Philharmoniker, è stato invitato sempre come Primo Oboe dalla Bayerischer Rundfunk Orchester, la Mahler

Chamber, la Camerata Salzburg, l’Orchestra Mozart, l’Orchestre National de France e l’Orchestre de la Suisse Romande.

Ha insegnato alla Guildhall Scholl di Londra, al Royal College di Manchester, alla Stanford University, alla Toho Graduated School di Tokyo, al Conservatorio di Valencia, all’Università di Stoccarda, al Central Conservatory di Pechino, al China Conservatory of Music di Pechino, all’Accademia ‘Paderewski’ di Poznan, all’Università di Bogotá, al Conservatorio di Città del Messico, all’Oboe Fest 55 di Belgrado e nei principali conservatori italiani. Insegna oboe ai corsi dell’Accademia di Santa Cecilia e al corso di Alta Formazione ‛Solo Music’ dell’Accademia Filarmonica di Bologna.

Ha inciso per Decca, Emi, Thymallus, Bongiovanni, Preiser Records, Tactus, Dad Records, Aulia, Brilliant, e la rivista Amadeus.

È stato Vice-Presidente della Filarmonica della Scala, e attualmente è Direttore Artistico degli ‘Amici della Musica di Montegranaro’, socio fondatore del movimento Musicians for Human Rights e della Human Rights Orchestra.

Nel giugno 2021 è stato nominato Cavaliere al merito della Repubblica Italiana dal Presidente Sergio Mattarella. Artista Buffet & Crampon, suona un oboe Buffet modello Légende.

In esposizione all’auditorium Ferdinando Scarfiotti di Potenza Picena le opere dello scultore maceratese Sandro Piermarini.

Sandro Piermarini

A Francesco Di Rosa e a Sandro Piermarini verrà consegnato il “Premio Mugellini 2022” rispettivamente per la musica e per le arti visive.

 

Ufficio Stampa Mugellini Festival

 

 

Latest Posts

Da non perdere