7.6 C
New York
venerdì, 10 Luglio, 2020
    

Deep Purple: ascolta il nuovo singolo ‘Nothing at all’

Sale l'attesa per il nuovo album della band, nei negozi dal 7 agosto. Cresce l'attesa per il nuovo album di inediti dei Deep Purple, "Whoosh!",...

Ultimi articoli

Deep Purple: ascolta il nuovo singolo ‘Nothing at all’

Sale l'attesa per il nuovo album della band, nei negozi dal 7 agosto. Cresce l'attesa per il nuovo album di inediti dei Deep Purple, "Whoosh!",...

Addio a Fiona Adams, sua l’iconica copertina dell’EP “Twist and shout” dei Beatles

E' morta all'età di 84 anni Fiona Adams, fotografa diventata famosa grazie all'iconica immagine di copertina dell'EP "Twist and shout" dei Beatles (in seguito...

Skillet in Italia: rinviati al 2021 i due concerti annunciati

ATTENZIONE: Skillet in Italia nel 2021: 16 GIUGNO 2021, CIRCOLO MAGNOLIA, MILANO – 17 GIUGNO 2021, ROCK IN ROMA, ROMA. Rimborsi: In linea con...

Anna Lou, figlia di Morgan e Asia Argento, debutta come attrice: tutte le foto

19 anni, è protagonista insieme alla mamma di “Aelektra”, il fashion film evento di Antonio Grimaldi Couture“ Di padre in figlia. E di figlia in...

Gli italiani spendono in media 1.408 euro per mangiare

Secondo il rapporto Fipe la spesa complessiva, sommando pasti fuori casa e cucinati fra le quattro mura domestiche, ammonta a 237 miliardi di euro. Cresce l’attenzione al legame fra cibo e salute

Non bisogna certo guardare gli innumerevoli programmi televisivi dedicati alla cucina per capire che gli Italiani sono dei buongustai. Per i nostri connazionali il cibo è un elemento estremamente importante della vita quotidiana ed è sinonimo non solo di alimentazione ma anche di convivialità e salute. È questo quanto emerge dall’ultimo rapporto Ristorazione di Fipe – Federazione italiana pubblici esercizi, secondo il quale la spesa annuale pro-capite è di 1.408 euro. Il giro d’affari complessivo ammonta a 237 miliardi di euro, di cui 152 miliardi (bevande escluse) per i pasti consumati in casa e 85 per quelli fuori casa. Questi ultimi, pur generando un giro d’affari in valore assoluto minore, sono in costante crescita. Se dieci anni fa (2008) rappresentavano solo il 32,7% del totale della spesa, adesso sono saliti al 36% e, secondo le stime di Fipe arriveranno al 40% nel 2030, con la ristorazione casalinga che scenderà dal 67,3% del 2008 al 60% della fine del prossimo decennio.

“I numeri confermano il valore del nostro settore non solo da un punto di vista economico, ma anche culturale e sociale. In termini di consumi, occupazione e valore aggiunto emerge il ruolo centrale della ristorazione nella filiera agroalimentare nazionale, un elemento di cui dovranno tener conto le politiche di filiera, ad ogni livello – commenta i dati del rapporto Lino Enrico Stoppani, presidente Fipe – Non possiamo nascondere, infine, alcune rilevanti criticità che pesano sullo sviluppo del settore a cominciare dagli elevati tassi di mortalità imprenditoriale, dall’eccesso di offerta e dall’abusivismo, dalla bassa marginalità e da una progressiva dequalificazione”.

Andando a vedere in dettaglio i dati emersi dal Rapporto si nota come il tempo, la risorsa che scarseggia di più nella vita delle persone, stia fortemente condizionando la relazione con il cibo: il 32,7% degli intervistati ha dichiarato di cucinare a pranzo tutti i giorni, percentuale che sale al 53% per la cena, pasto che sta assumendo un ruolo sempre più importante nella nostra vita. Se nel 1998 il 78% delle persone erano solite pranzare a casa, in vent’anni la percentuale è scesa al di sotto del 72%, una contrazione che in assoluto equivale a circa 3,5 milioni di persone. Ci offrono un ulteriore spaccato della società i più piccoli: per circa 800 mila bambini con età compresa tra 3 e 10 anni la cena è il pasto principale della giornata. Tra coloro che cucinano “tutti i giorni” o “qualche volta” il 76,9% dedica 30 minuti al giorno a questa attività. In media sono 37 i minuti dedicati ogni giorno alla preparazione dei pasti, ma ancora di meno sono quelli dedicati al loro consumo: appena 29. Anche la spesa vuole la sua parte: il 48,6% degli intervistati dedica da una a due ore a settimana agli acquisti con un tempo medio settimanale di 105 minuti. Si nota un ritorno alla piccola spesa, ben il 50,1% degli intervistati preferisce acquistare il necessario giorno per giorno.

La scarsità di tempo a disposizione e l’abitudine a cucinare meno si riflettono in una nuova consuetudine: l’utilizzo di piattaforme di food delivery: nell’ultimo anno il 30,2% degli italiani ha avuto occasione di ordinare online il pranzo o la cena da piattaforme web. Dal punto di vista anagrafico sono i giovani i più abituati ad ordinare cibo online, un dato intuitivo anche per la maggiore propensione all’utilizzo della tecnologia. Il fenomeno inoltre è molto più diffuso al Nord che al Centro e al Sud, con la Lombardia in cima alla lista per la presenza di consumatori.

Il rapporto Fipe mostra inoltre come stia aumentando tra gli Italiani la consapevolezza dello stretto rapporto tra alimentazione e benessere. I dati parlano chiaro: il 97,1% degli intervistati è consapevole del fatto che la nostra salute e il nostro benessere dipendono da ciò che mangiamo. Il 71,8% degli intervistati si informa, durante la scelta del piatto, sulla qualità e la provenienza dei prodotti utilizzati, e più dell’89,1% ritiene che anche i locali siano più attenti a offrire alla clientela piatti salutistici. Nonostante questa rinnovata attenzione al benessere, solo il 53,3% degli intervistati dichiara di consumare verdure e ortaggi quotidianamente, ciò significa che una persona su due continua ad avere un’alimentazione che non prevede quotidianamente una porzione di verdure (il dato è comunque in crescita rispetto al 48,9% del 2005). Vanno esattamente nella direzione opposta le abitudini di consumo della frutta: otto persone su 10 la consumano quotidianamente, ma il trend è in flessione, dal 77,3% del 2005 al 74% del 2018.

Fonte: repubblica.it di Marco Frojo

Latest Posts

Deep Purple: ascolta il nuovo singolo ‘Nothing at all’

Sale l'attesa per il nuovo album della band, nei negozi dal 7 agosto. Cresce l'attesa per il nuovo album di inediti dei Deep Purple, "Whoosh!",...

Addio a Fiona Adams, sua l’iconica copertina dell’EP “Twist and shout” dei Beatles

E' morta all'età di 84 anni Fiona Adams, fotografa diventata famosa grazie all'iconica immagine di copertina dell'EP "Twist and shout" dei Beatles (in seguito...

Skillet in Italia: rinviati al 2021 i due concerti annunciati

ATTENZIONE: Skillet in Italia nel 2021: 16 GIUGNO 2021, CIRCOLO MAGNOLIA, MILANO – 17 GIUGNO 2021, ROCK IN ROMA, ROMA. Rimborsi: In linea con...

Anna Lou, figlia di Morgan e Asia Argento, debutta come attrice: tutte le foto

19 anni, è protagonista insieme alla mamma di “Aelektra”, il fashion film evento di Antonio Grimaldi Couture“ Di padre in figlia. E di figlia in...

Da non perdere

Belen Rodriguez, come ha scoperto del tradimento di Stefano De Martino

Belen Rodriguez, come ha scoperto del presunto tradimento da parte di Stefano De Martino? Un particolare che non le è sfuggito… Belen Rodriguez e Stefano...

“È rimasto sotto choc”. Anna Tatangelo vuota il sacco: “Sono arrivata e gli ho detto di farmelo”

Anna Tatangelo, nuova vita ma anche nuovo look. Sempre splendida ma con un tocco diverso, la cantante di Sora ha lasciato senza parole. Bionda...

Simona Ventura nuovo programma su Rai 2: le prime indiscrezioni

Simona Ventura tornerà in onda su Rai 2 nel prossimo autunno. Dopo la chiusura del programma della domenica mattina La Settimana Ventura, Super Simo non...

Alberto Tomba, che fine ha fatto il campione di sci? Eccolo a 53 anni

Alberto Tomba, campione indiscusso di sci a cavallo tra gli anni 80 e 90, rimane un’intramontabile stella sportiva. Oggi ha 53 anni e… Per ben...

È morto Ennio Morricone. Il compositore premio Oscar aveva 91 anni

Una lunghissima carriera di musica per il cinema con alcune collaborazione che hanno fatto la storia come quella con Sergio Leone e Giuseppe Tornatore. È...