Home / Musica/Eventi / Concerti a San Siro, polemiche e voci sul futuro degli show al Meazza

Concerti a San Siro, polemiche e voci sul futuro degli show al Meazza

Radio City Light Niente più concerti a San Siro a partire dal 2018: questa la voce che sta sollevando tanto stupore e tante polemiche in questi giorni. La notizia, riportata tra i tanti anche da quotidiani come “Il Giorno“, si basa sul fatto che per la stagione 2018 le richieste di promoter come Live Nation siano state respinte: per l’estate 2018 non si possono effettuare prenotazioni perché non si sa se per allora il Meazza ospiterà ancora eventi musicali.

La perplessità regna sovrana: possibile che un luogo ormai mitico come è San Siro non ospiti più concerti? A passarci sono i più grandi giganti della scena nazionale ed internazionale: solo nell’ultimo periodo ci sono passati Bruce Springsteen e Beyoncé, Pooh e Laura Pausini, oltre ad habitué come Vasco e Liga.

Lo sguardo si sposta inevitabilmente su Milan ed Inter, di recente acquisite da società cinesi: forse le nuove direzioni hanno intenzioni differenti rispetto ai loro predecessori? Dopotutto anche la Federazione Italiana Rugby si è vista rifiutare la possibilità di disputare un match con i neozelandesi All Black, quindi è lecito chiedersi se non ci sia l’intenzione di limitare l’utilizzo dello stadio al gioco del pallone (rotondo, non ovale).

A fare un po’ di chiarezza arriva un post di Claudio Trotta (che embeddiamo sotto) di Barley Arts:
La convenzione trentennale fra Comune di Milano e Inter e Milan per la gestione dello Stadio non permette alle squadre di rifiutare l’utilizzo a terzi se non per acclarati motivi di utilizzo proprio e o di rifacimento e manutenzione delle strutture“. Quel che è certo, è che siamo appena all’inizio di una questione destinata a durare parecchio… Anche perché ce la vedete una giunta telefonare al Boss e dirgli che non può più suonare a San Siro?

Fonte: outune.net

Check Also

Teatrando di Paglia 13 e 14 luglio, Montegranaro e Monte San Giusto

Lasciate pure indietro i Vostri impegni... Assestate i Vostri programmi... Saranno ancora una volta i …