7.6 C
New York
martedì, 19 Ottobre, 2021

Ultimi articoli

Al via il 17^ Clown&Clown Festival con la accensione dell’enorme naso rosso e il circo Rock dei Takimiri

Il Festival che dal 2005 si fa messaggero del valore universale e terapeutico della risata torna con un’“edizione spaziale” all’insegna del VIAGGIO, trasformandosi nuovamente Monte San Giusto nella Città del Sorriso con l’eccezionale opera di arredo urbano realizzata grazie alla partecipazione entusiasta di tantissimi cittadini.

 Domenica 26 settembre sono in programma il coinvolgente conto alla rovescia lanciato dalla Mabò Band per la tradizionale accensione dell’enorme naso rosso installato sul campanile della chiesa e lo spettacolo “Black&White” della compagnia circense Takimiri, all’interno del GalizioTorresiCircus.

 In equilibrio tra la voglia di superare le difficoltà della situazione pandemica ancora incerta, il Festival Internazionale di Clownerie e Clownterapia proseguirà poi da giovedì 30 settembre con spettacoli di clownerie, circo contemporaneo e magiaworkshop e conferenze in presenza e online con clown-dottori e clown umanitari, eventi formativi online per le scuole di tutta Italia, incontri formativi sulla clownterapia insieme alla Federazione Nazionale Clown Dottori e ClownOne Italia Onluspresentazioni di libri e tanto altro ancora.

 

Gli eventi in loco, sono in parte gratuiti e in parte a pagamento, è consigliata la prenotazione con biglietti acquistabili sul sito clowneclown.org, e sempre gratuiti per bambini sino ai 10 anni di età.

 

Dal 26 settembre al 3 ottobre 2021 si svolge a Monte San Giusto la 17^ edizione del Clown&Clown, Festival Internazionale di Clownerie e Clownterapia che dal 2005 diffonde il valore universale e terapeutico della risata, tanto da conferire al piccolo borgo della provincia di Macerata la fama, in Italia e nel mondo, di “Città del Sorriso”.  Nato da un’idea dei clown-musicisti sangiustesi Mabò Band con l’intento di unire le due anime della clownerie – quella artistica e spettacolare dei Clown-Artisti con quella volontaristica e sociale dei Clown-Dottori – ogni anno il Festival si svolge sotto l’organizzazione dell’Ente Clown&Clown, grazie al supporto di molti volontari sponsor privati, con il sostegno del Ministero della Cultura e del Turismo, della Regione Marche e del Comune di Monte San Giusto.

 

Un collettore sorprendente di emozioni, grazie a un programma che mette insieme spettacoli con artisti provenienti da diverse parti del mondo, oltre a workshopconferenzemostreprogetti formativi per le scuoleassociazioni di volontariato e centinaia di clown-dottori, che si ritrovano per partecipare a corsi di formazione coordinati dalla Federazione Nazionale Clown-Dottori.

Dopo l’edizione extra-ordinaria del 2020, il Clown&Clown Festival torna quest’anno con un’“edizione spaziale”. In equilibrio tra la voglia di superare le difficoltà degli ultimi due anni e la situazione pandemica ancora incerta, quest’anno si rimpolpa la sezione degli spettacoli dal vivo, e in più, grazie all’esperienza dello scorso anno, si confermano alcuni eventi online.

 

IL PROGRAMMA DEL 26 SETTEMBRE

Per ciò riguarda l’aspetto più ludico e artistico del Festival, domenica 26 settembre alle ore 21:00 verrà inaugurata la nuova edizione con un coinvolgente conto alla rovescia lanciato dalla Mabò Band per la tradizionale accensione dell’enorme naso rosso installato sul campanile della chiesa che campeggia sulla piazza principale di Monte San Giusto, al quale seguirà lo spettacolo “Black&White” della compagnia circense Takimiri, all’interno del tendone da circo GalizioTorresiCircus alle ore 22.

 

Lo spettacolo sotto chapiteau è gratuito con prenotazioni effettuabili in http://clowneclown.org

La Mabò Band è una compagnia di clown musicisti sangiustesi composta da Fabrizio Palazzetti, Amilcare Pompei e Renzo Stizza, ideatori del festival che dal 1991 si esibiscono in strade e palcoscenici del mondo.

Dopo le frequenti incursioni musicali in tv dal “Maurizio Costanzo Show” a “Giochi Senza Frontiere”, da “Mezzogiorno in Famiglia” in Rai fino a “Striscia la Notizia” con Enzo Iacchetti, la Mabò continua a portare il proprio originalissimo spettacolo nei contesti più disparati.

Divenuto un trio dopo l’uscita dalla band del “piccolo/grande” Charlie nel 2010, il cocktail di musica-gag-improvvisazioni teatrali dei 3 artisti ha dato vita a numerosi tentativi di imitazione tanto che oggi nel panorama nazionale sono innumerevoli le street band che si rifanno al repertorio della Mabò.

Dai numerosi festival che hanno frequentato in tutto il mondo, nel 2005 è nata l’idea di organizzare questo speciale festival nel loro paese, unico nell’unire le anime artistiche e sociali dei nasi rossi.

“Black&White” della compagnia circense Takimiri è uno spettacolo travolgente con particolari scenografie, grandi effetti scenici, spettacolari acrobazie aeree ai tessuti e lampadario, la donna dai denti d’acciaio sospesa in aria mantenendosi ad un pezzo di cuoio, il lanciatore di coltelli, magie, contorsionismo,  giocoleria e tutto quello che ci si può aspettare di trovare in un grande circo ma… in versione rock!

La famiglia Takimiri offre da oltre 30 anni spettacoli per piccoli e grandi eventi, direzioni artistiche di locali, convention, show e cene di gala. Sono manager esclusivi di se stessi e hanno partecipato in diverse occasioni a trasmissioni televisive, fiction e film anche a livello mondiale.

 

IL FESTIVAL PROSEGUIRÀ DAL 30 SETTEMBRE….

e sino al 3 ottobre con spettacoli di clownerie, circo contemporaneo e magiaworkshop e conferenze in presenza e online con clown-dottori e clown umanitari, eventi formativi online per le scuole di tutta Italia, incontri formativi sulla clownterapia insieme alla Federazione Nazionale Clown Dottori e ClownOne Italia Onluspresentazioni di libri e tanto altro ancora.

Tra i principali artisti ci saranno il mago e illusionista FRANCESCO SCIMEMI, la straordinaria clown svizzera GARDI HUTTER, la compagnia CIRCO EL GRITO con l’incredibile spettacolo “L’uomo calamita”, la compagnia TONY CLIFTON CIRCUS con il pluripremiato spettacolo di comicità estrema “Rubbish Rabbit”, il mago degli ombrelli ERNESTO PLANAS vincitore de innumerevoli premi nazionali e internazionali e l’illusionista IGNA FIRE recentemente tra i protagonisti di Italia’s Got Talent.

 

LA CLOWN-TERAPIA, I PROGETTI UMANITARI E IL PROGETTO SCUOLE

Il Festival offre da sempre importanti testimonianze e riflessioni sul ruolo del clown nel sociale.

Seppur con le limitazioni legate al Covid-19, anche quest’anno saranno coinvolte decine di associazioni di clown-terapia in incontri di formazione online coordinati dalla Federazione Nazionale Clown Dottori, che domenica 3 ottobre organizza online anche la sua assemblea nazionale annuale.

Inoltre, ci saranno ITALO BERTOLASI (esperto di sciamanesimo asiatico bodyworker, e promotore di progetti formativi nelle scuole) e GINEVRA SANGUIGNO (attrice mimo, formatrice, clown sociale e umanitario), rispettivamente Presidente e Coordinatrice e Fondatrice, insieme a Patch Adams, dell’associazione Clown One Italia Odv, progetto di aiuto umanitario nel mondo. Al Clown&Clown Italo e Ginevra proporranno diverse attività formative: il workshop online “Il Corpo che ride. L’ Arte della Cura”; la conferenza “Il Clown Sciamano” e infine la presentazione del libro “La Scuola del Sorriso”.

Arriva al Clown&Clown Festival anche ISABEL SARDU, attrice poliedrica che da molti anni è impegnata nella clown-terapia e in cooperazione internazionale come operatrice umanitaria. La Città del Sorriso sarà il punto di partenza per girare il suo docufilm. Inoltre, sarà coinvolta nella formazione dei più piccoli, con lo spettacolo Io&Me, in programma per venerdì 1° ottobre e il Progetto Scuole.

Il Progetto Scuole racchiude le attività formative che il Clown&Clown Festival realizza per sensibilizzare bambini e ragazzi su temi di stampo sociale e umanitario e per avvicinarli all’arte circense. Partendo dalla positiva esperienza dello scorso anno e per ottemperare alle normative igienico-sanitarie legate al Covid-19, anche in questa edizione gli eventi si svolgeranno online e saranno accessibili da tutte le scuole d’Italia, dal 27 settembre al 2 ottobre, con prenotazione sul sito clowneclown.org (info: tel. 331 9996765).

Inoltre, il Clown&Clown sostiene TEATRI SENZA FRONTIERE, un progetto ideato da Marco Renzi e gestito dall’Associazione UTOPIA, che ha visto la realizzazione di progetti di teatro e solidarietà in particolari luoghi del mondo dove miseria e povertà rendono l’infanzia un diritto tutt’altro che acquisito. Nel corso dei suoi dodici anni di attività, il progetto è intervenuto in Etiopia, Amazzonia, Albania, Kosovo, Ghana, Kenya, Brasile, Bosnia Erzegovina e Italia.

 

Informazioni complete in http://www.clowneclown.org

 

UFFICIO STAMPA a cura di Luigi Piga 

 

 

 

Latest Posts

spot_imgspot_img

Da non perdere