Home / Gossip / Il presidente della Civitanovese Giuseppe Cerolini risponde al sindaco Claudio Corvatta

Il presidente della Civitanovese Giuseppe Cerolini risponde al sindaco Claudio Corvatta

foto-giuseppe-ceroliniRadio City Light declina ogni responsabilità in merito al comunicato rilasciato in esclusiva alla nostra web radio dal Presidente della Civitanovese Giuseppe Cerolini.

Giuseppe Cerolini risponde al sindaco Corvatta in merito agli articoli apparsi nei vari quotidiani

Sig.r sindaco , io l'ho vista soltanto tre volte nella mia vita, una volta a Porto Recanati con la presidentessa Santinello dai riccioli biondi, che aveva ammaliato palazzo Sforza ( tralascio quello che ho sentito per evitare di finire nel comico); un'altra volta allo stadio ed infine al comune.

Di lei, si dice che è "Un utile cretino", ma io non sono d'accordo.

Le mie vicende personali sulla presuta evasione saranno chiarite nelle opportune sedi come fino ad oggi è avvenuto sempre con la vittoria: l'ultima di qualche giorno addietro.

Chiaramente dal 21 gennaio 2016, il sottoscritto avendo subito due sequestri preventivi per oltre 21 milioni di euro ed un ordine di custodia cautelare, ciò ha influito pesantemente nel prosieguo dell'attività della Civitanovese.

Ci tengo a dire che il Pubblico Ministero ed il Giudice non hanno sequestrato la Civitanovese in quanto società non a scopo di lucro.

Le ripeto, stiamo parlando sempre di presunta evasione ed in merito alle " torbide vicende giudiziare", per come lei ha dichiarato, credo che dovrebbe guardare al suo operato.

Infatti ,invece di portare avanti gli alti ideali della sinistra, sembra che al Comune vi siano mestieranti e faccendieri che fanno solo affari.

Potrei farle tantissimi esempi.

Io sono sicuro, che per lei e per altri suoi compagni  la Civitanovese , pubblicamente rappresenta un problema, invece privatamente non ve ne frega niente.

In questo momento politico , l'unico problema che avete è che il sottoscritto cederà la squadra ai tifosi a titolo gratuito.

Di questo siete pubblicamente contenti e privatamente preoccupati.

Sin dall'inizio quando Lei è andato a Roma con l'avvocato Perrone, sapeva benissimo che stavo acquistando la Civitanovese.

Inutile aggiungere altro e commentare.

Avete sempre mantenuto una distanza dalla Civitanovese anche quando non vi erano problemi giudiziari.

La cosa ridicola è quella che in passato, avete elargito somme a presidenti precedenti facendo affari con loro a livello comunale.

Forse questo è stato il mio errore nella gestione della Civitanovese o forse, come credo, è stata la mia salvezza, visto che il sottoscritto, ad oggi, nonostante i numerosi processi subiti li ha vinti tutti.

Il mio casellario è illibato, pulito.

Se , invece di parlare per fare campagna elettorale avreste trovato qualcuno veramente interessato e vista la situazione debitoria che non supera i 70 mila euro, però la società ha un patrimonio attivo molto più alto dato da 30 mila euro depositati in federazione, titolo sportivo, e patrimonio calciatori, il sottoscritto l'avrebbe ceduta gratis anche perchè ci sono state moltissime richieste dal sottoscritto  rigettate perchè i personaggi erano di scarsa affidabilità.

Le assicuro che sarebbe stato molto più facile disfarsi della Civitanovese facendo un "passamano" ed evitare le giuste critiche che mi sono arrivate dai tifosi e sportivi civitanovesi.

L'unica richiesta seria è stata quella dei tifosi

Se qualcuno voleva aiutare la Civitanovese, caro Sindaco, in merito ai pagamenti, non era costretto a passare per il sottoscritto , bensì poteva pagare  direttamente le spese, fornitori e quanto altro necessario naturalmente regolarmente fatturato.

Basta la volontà e la voglia di fare le cose!

A titolo personale, le vorrei chiedere conto di come ha ridotto la mia città: Civitanova Alta.

Sono sicuro che se uno avesse operato volontariamente per ridurla in questo stato non ci sarebbe riuscito.

Io sono una persona che percorre 150 mila kilometri all'anno ed ha avuto alle dipendenze per circa 11 anni oltre 280 dipendenti e fichè gli è stato permesso di gestire le proprie attività ha sempre pagato regolarmente fino al 31 dicembre 2015 compreso la Civitanovese.

Una volta estromesso, non ha potuto più partecipare alla gestione delle attività.

Si faccia un giro in Toscana o in Umbria e veda come vengono valorizzati i centri storici di paesi molto spesso meno belli di Civitanova Alta.

Le chiedo scusa se forse l'ho offesa in qualche cosa ma a tutto c'è un limite nella vita.

Giuseppe Cerolini Presidente della Civitanovese.

About administrator

Check Also

2318840_gigi_buffon_ilaria_d_amico_con_i_figli

Gigi Buffon e Ilaria D’Amico famiglia allargata, passeggiata con Louis Thomas e David Lee

TORINO – E’ ormai una famiglia allargata quella composta da Gigi Buffon e Ilaria D’Amico. …